Skip to Content

Blog Archives

E tu quale cellulite hai?

La settimana scorsa abbiamo parlato di come mantenere il corpo bene idrato aiuti a mantenere in equilibrio il fisico, e quindi anche a combattere e non far formare la cellulite.

La cellulite però non si presenta alla stessa maniera in tutte le persone, quindi è necessario prima di iniziare qualsiasi trattamento affidarsi a mano esperte in grado di capire di che tipologia è la nostra cellulite e come affrontarla nella maniera giusta (noi vi aspettiamo sempre per un check-up, soprattutto nelle prossime settimane quando avremo iniziative speciali dedicate al corpo).

Vediamo insieme le varie forma di cellulite:

Compatta: è la forma più comune, colpisce soggetti in buona forma fisica, con una muscolatura tonica. La cellulite in questi casi è dura, tende l’epidermide, si presenta soda al tatto. Raramente dolorosa si accompagna quasi sempre a segno di affaticamento venoso o linfatico degli arti inferiori. Vi è facilità all’ematoma ed alle smagliature. È la forma più facile da trattare con risultati talvolta spettacolari.
Flaccida: colpisce persone di mezza età che hanno tessuto ipotonico o in soggetti che variano spesso di peso. La cellulite molle è costituita da infiltrati mobili con presenza di noduli sclerotizzati e predilige le zone dell’interno cosce e delle braccia.
Edematosa: è caratterizzata dalla presenza di una componente idrica: ristagno liquido dei glutei e del bacino ai quali conferisce un aspetto gonfio e spugnoso dei tessuti. È molto dolente al tatto. È sempre associata ad una cattiva circolazione venosa e linfatica degli arti inferiori. Inizialmente compare solo un senso di pesantezza e di tensione alle gambe e ai piedi; col passare degli anni si aggiungono segni più marcati di insufficienza venosa con gonfiori importanti. Questa forma costituisce lo stadio finale della degenerazione. Alla palpazione il tessuto muscolare è praticamente inconsistente. Colpisce prevalentemente la parte bassa delle gambe, polpacci, caviglie e piedi, dando origine alle cosiddette “gambe a colonna”.

0 0 Continue Reading →

Risveglio di primavera

Nonostante le nuvole di questi ultimi giorni la bella stagione sembra essere arrivata veramente, e dunque è arrivato anche il momento di guardarsi allo specchio, senza timori, e incominciare a pensare a un percorso di preparazione per arrivare al primo bagno senza rimpianti. Questo è il momento giusto per individuare i punti critici e lavorarci!

Purtroppo uno dei punti critici che appartiene proprio alla nostra fisicità mediterranea è la cellulite (8 donne su 10 nel bacino del Mediterraneo hanno la cellulite), ma per affrontarla e viverla in maniera meno problematica dobbiamo capire cos’è e adottare delle piccole strategie quotidiane per combatterla.
La cellulite estetica (da non confondere con la cellulite infettiva, un’infiammazione della pelle che può insorgere in seguito a graffi o ferite) si trova sotto la pelle ed è caratterizzata da ipertrofia, cioè aumento di volume, delle cellule adipose, con accumulo di liquidi in eccesso negli spazi intracellulari. L’equilibrio del sistema venoso e linfatico (la linfa è un liquido che raccoglie i materiali di scarto dell’organismo e scorre nei vasi linfatici) è modificato con un rallentamento del flusso sanguigno e una ritenzione di liquidi da parte dei tessuti.

Ovviamente conosciamo tutti anche le cause principali di questo accumulo di liquidi ma nella maggior parte dei casi siamo troppo pigri per prendere in mano la situazione. Quest’anno però ci pensiamo noi ad accompagnarvi!

Cominciamo dai fondamentali: la prima cosa da fare per iniziare a dar fastidio alla cellulite è idratarsi, magari anche scegliendo un’acqua ricca di magnesio, un micronutriente che aiuta a bruciare i grassi e a eliminare l’acido lattico, responsabile della ritenzione idrica. Ma per mantenersi idrati c’è bisogno anche di introdurre nella propria dieta cibi ricchi di acqua, come la frutta (in particolare quella estiva come angurie e melone aiuta molto), la verdura, il latte, i succhi, lo yogurt, i sorbetti e i gelati. Allora, non perdiamo tempo, andiamo subito a bere un bel bicchierone di acqua, e prepariamocene unaltro per la prossima ora, e per tutta la settimana!

Seguiteci anche nei prossimi giorni per scoprire insieme come prepararsi per la prova costume.

0 0 Continue Reading →

YOUR SHOPPING BAG

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi